B&T – BEST SURFACE

Laminam, leader globale nella produzione e commercializzazione di lastre ceramiche di grande formato per i settori dell’architettura e dell’interior design di alta gamma, partecipata da Alpha Private Equity, e il Gruppo Barbieri & Tarozzi, produttore di tecnologia ed impianti completi a servizio dell’industria ceramica, annunciano il raggiungimento di un accordo per l’acquisto del 100% di Best Surface da parte di Laminam. Il perfezionamento dell’operazione è previsto nel primo trimestre del 2022.

Il Gruppo Barbieri & Tarozzi è stata assistito da Equita K Finance (Clairfield Italy), parte di Equita Group, in qualità di advisor finanziario e dallo studio SCOA come advisor legale. Laminam è stata assistita da KPMG, come advisor legale e nelle attività di due diligence finanziaria, legale, fiscale e giuslavoristica, e da ERM per la due diligence Environmental Social & Governance.

Best Surface, nata da un’idea del Gruppo Barbieri & Tarozzi nel 2018 – pur non rientrante nel perimetro di consolidamento di SITI B&T Group S.p.A. – nel cuore del distretto ceramico spagnolo di Castellón de la Plana produce e commercializza lastre di grandi dimensioni a brand Idylium ed è licenziataria esclusiva del marchio Automobili Lamborghini Surfaces.
Il plant produttivo equipaggiato con tecnologia SUPERA® sviluppata da SITI B&T Group in pochi anni ha raggiunto un solido posizionamento competitivo, con produzioni di elevata qualità e design, arrivando a fatturare circa 20 milioni di euro.

Laminam, attraverso l’acquisizione di Best Surface, continua il proprio percorso di crescita all’insegna della qualità e della sostenibilità, facendo il proprio ingresso nel distretto ceramico di Castellón de la Plana e rafforzando la propria presenza nel mercato spagnolo.
Laminam accelera così il processo di espansione e di internazionalizzazione, affiancando ai siti produttivi di Fiorano Modenese, Borgo Val di Taro e Vorsino (Russia), il primo stabilimento in Spagna, tra i principali mercati a livello globale. L’acquisizione di Best Surface si aggiunge agli investimenti di oltre 50 milioni di euro, in fase di completamento, per il raddoppio della capacità produttiva degli impianti del Gruppo Laminam.
L’operazione rappresenta inoltre l’ulteriore consolidamento della partnership tecnologica tra Laminam e il Gruppo Barbieri & Tarozzi.

“Laminam ha intrapreso un ambizioso percorso di crescita e di espansione internazionale. L’acquisizione di Best Surface – dichiara Alberto Selmi, CEO di Laminam – si innesta in tale contesto di sviluppo e consente al Gruppo di ampliare il proprio footprint produttivo attraverso un accesso diretto allo strategico distretto ceramico di Castellón de la Plana. Siamo lieti di accogliere Best Surface e le sue persone, che sicuramente contribuiranno in maniera significativa alla crescita futura del Gruppo Laminam, in un conteso di forte slancio di mercato e con l’obiettivo di conquistare ulteriori quote”.

“Best Surface è la vetrina delle tecnologie del Gruppo Barbieri & Tarozzi per le grandi lastre – afferma Fabio Tarozzi, CEO del Gruppo – con la pressa SUPERA® 36.000 ton. e il forno Titanium®, best in class per consumi energetici ed emissioni. È la linea più innovativa del mercato per capacità decorativa in tutto spessore (vena 3D) ed infinite possibilità estetiche grazie alle soluzioni integrate di Digital Design e Projecta (full digital printing). Materie prime a km zero, bassi consumi di energia elettrica e di gas metano per una linea disegnata con una visione green ad alta efficienza e basso impatto ambientale”.

“L’acquisizione di Best Surface – sottolinea Edoardo Lanzavecchia, managing partner di Alpha Private Equity – rientra nella strategia di creazione del valore disegnata da Alpha Private Equity, fondo paneuropeo di private equity che, nel giugno del 2019, ha acquisito la maggioranza di Laminam. Siamo lieti di accogliere in Laminam un player di riferimento come Best Surface, la cui acquisizione rappresenta un significativo acceleratore del processo di crescita, in un contesto di mercato caratterizzato da una forte domanda e dal costante e consolidato incremento della penetrazione delle lastre ceramiche di grande formato all’interno del mondo delle superfici per l’architettura e l’interior design. L’operazione permetterà lo sviluppo di importanti sinergie industriali e commerciali e di muovere un ulteriore e decisivo passo nel progetto di Alpha e del management team di posizionare Laminam come il leader globale nel settore delle superfici ceramiche di alta gamma, con un focus sulla qualità e la sostenibilità dei prodotti e dei processi industriali”.

Laminam è il leader globale nel mercato delle lastre ceramiche di grande dimensione per i settori dell’architettura, dell’arredamento e del design di alta gamma.
Fondata nel 2001, è stata la prima azienda a industrializzare il processo di produzione delle grandi lastre ceramiche, portando per prima la ceramica in segmenti applicativi non convenzionali attraverso tecnologie innovative e uniche al mondo.
A partire dal 2010, sotto la guida dell’Amministratore Delegato Alberto Selmi, Laminam ha conosciuto un percorso di crescita straordinario, divenendo leader mondiale nel settore, grazie a scelte strategiche chiare e a investimenti lungimiranti, volte all’espansione internazionale, all’innovazione sostenibile di prodotto e alla digital transformation delle relazioni commerciali e delle operations.
Oggi Laminam è un gruppo globale, attivo in oltre 100 mercati, serviti tramite una rete distributiva capillare formata da 11 filiali commerciali, 13 showroom e una rete di partner distributivi. Ha un footprint produttivo internazionale, composto da tre stabilimenti, due in Italia e uno in Russia. Nel 2021 è atteso un fatturato consolidato di oltre 170 milioni di euro.

Il Gruppo Barbieri & Tarozzi, cui fa capo la società quotata sul mercato Euronext Growth Milan SITI B&T Group S.p.A., produce impianti completi a servizio dell’industria ceramica, con una presenza capillare in tutti i mercati mondiali, e propone soluzioni tecnologiche d’eccellenza e servizi innovativi, con una particolare attenzione ai temi dell’efficienza energetica e del rispetto per l’ambiente.
Il Gruppo vanta 25 società di cui 20 filiali all’estero in 12 differenti paesi e in 4 continenti, investe ogni anno il 4% del fatturato in Ricerca e Sviluppo, gran parte della quale realizzata nel moderno bt-LAB di Formigine, sede di laboratori scientifici e delle quattro linee pilota delle diverse tecnologie.
Garantisce inoltre alla clientela un servizio completo e personalizzato che include l’assistenza tecnica per l’istallazione, la manutenzione e l’ammodernamento delle linee di produzione.
Il Gruppo opera attraverso le unità operative: “Tile” (impianti completi per piastrelle), Projecta Engineering e Digital Design (decoratrici digitali e progetti grafici), Ancora (impianti per la finitura superficiale dei prodotti ceramici), Diatex e Mec Abrasives (utensili da taglio e rettifica e lappatura), “B&T White” (impianti completi per i sanitari) e “B&T Quartz” (linee complete per il quarzo agglomerato).

Alpha è un fondo di private equity paneuropeo indipendente che attualmente gestisce circa 2 miliardi di euro. I sottoscrittori del fondo sono investitori istituzionali internazionali di primo piano, quali fondi di fondi, fondi pensione, assicurazioni ed investitori privati, con cui Alpha intrattiene rapporti di lunga data.
Alpha investe in aziende familiari oppure spin-off di grandi aziende. Con uffici ad Amsterdam, Francoforte, Lussemburgo, Milano e Parigi, Alpha è specializzata in operazioni di management buy-out, con enfasi su società dove può effettivamente avere un impatto diretto alla creazione di valore, accompagnando e aiutando imprenditori e manager nella crescita dell’azienda sia per linee interne sia esterne.
Il portafoglio di Alpha si compone ad oggi di 10 partecipazioni in Europa ed include LAMINAM, Calligaris (leader nel mercato globale dell’ arredamento di alta gamma), Caffitaly (produzione e distribuzione di sistemi proprietari macchina/capsula per il caffè espresso), Vervent (design, produzione e commercializzazione dispositivi audio per i segmenti high-end e luxury), AMF (leader nel mercato dei componenti in metallo per il settore moda e lusso), Remazel Engineering (progetta e realizza equipaggiamenti speciali offshore per i settori renewable energy e Oil&Gas), Europart (principale distributore europeo di ricambi per veicoli commerciali nel segmento aftermarket), Ipcom (leader nella distribuzione e conversione di soluzioni per l’isolamento edile e tecnico), Fevert (operatore indipendente leader nei servizi di post-vendita per il settore automobilistico in Francia e in Europa meridionale) e Optima (multiutility innovativa con offerta integrata di energia, telecomunicazioni, assicurazioni e salute).